La coltivazione biologica di cannabis light

Cosa dice la legge Italiana sulla Cannabis light
Cosa dice la legge Italiana riguardo la Cannabis light
Gennaio 16, 2019
Cos'è la Cannabis light
La Cannabis light
Febbraio 21, 2019
Coltivazione di cannabis light bio

Abbiamo tutti sentito parlare di ortaggi coltivati ​​biologicamente. Ma sapevi che puoi anche coltivare la tua cannabis in modo organico? Potresti pensare che questo sia logico, semplicemente perché l’erba proviene da una pianta naturale.
Eppure la marijuana biologica è cresciuta davvero solo negli ultimi anni. E questo non senza motivo. Vi sono, ad esempio, numerosi vantaggi importanti per la cannabis biologica.
L’odore e il gusto sono più forti, è meglio per l’ambiente e la salute e talvolta produce un raccolto migliore.
Se vuoi saperne di più sulla coltivazione della cannabis legale biologica in Italia, leggi questo articolo.
Spieghiamo cos’è l’erba biologica, quali sono i benefici e ci immergiamo più profondamente nella filosofia e nella scienza alla base della coltivazione biologica.
Infine, ti diamo alcuni consigli se vuoi iniziare con la coltivazione biologica.

 

CHE COS’È LA CANNABIS BIOLOGICA?

Cannabis biologica significa esattamente ciò che dice il nome, erba coltivata biologicamente. Sì, naturalmente.
Ma cosa significa coltivazione biologica? Questo è difficile da definire perché ci sono diverse definizioni e metodi per coltivare erba biologica.
In generale, l’erba coltivata biologicamente dovrebbe essere coltivata il più naturalmente possibile. Quindi stiamo parlando di erba che è pura natura. Questo si ottiene applicando metodi diversi.
Uno dei metodi più importanti per raggiungere questo obiettivo è coltivare la cannabis in un terreno naturale, senza l’aggiunta di fertilizzanti artificiali. La cannabis biologica viene coltivata il più possibile senza intervento umano. Pertanto, se si desidera coltivare la cannabis in modo organico, bisogna astenersi dall’utilizzare pesticidi o sostanze chimiche per influenzare la crescita della pianta.
La coltivazione biologica dell’erba è quindi paragonabile all’industria alimentare biologica. Considera, ad esempio, le verdure prodotte biologicamente. Anche in questo caso, si evita l’uso di pesticidi e prodotti chimici.
Un’importante filosofia alla base della coltivazione biologica della cannabis ruota attorno all’ecosistema in cui la pianta vive e cresce. La pianta interagisce con l’ambiente. Ad esempio, alcuni microrganismi influenzano la crescita della pianta.
Imitare il più possibile la procedura di crescita naturale della pianta è una parte importante della coltivazione biologica.
Per alcune persone, la coltivazione biologica di cannabis va oltre il metodo di coltivazione della pianta stessa. Vogliono contribuire a ridurre l’impronta ecologica, ad esempio utilizzando meno acqua ed energia possibile.

 

I VANTAGGI DELLA COLTIVAZIONE DI CANNABIS BIOLOGICA

La coltivazione della cannabis biologica offre vari vantaggi in base ai sostenitori. Di seguito puoi scoprire alcuni dei vantaggi dell’erba biologica.

1. Gusto e aroma più forti
I sostenitori della cannabis biologica credono che questa erba abbia un sapore e un odore più forti. L’erba coltivata biologicamente ha un sapore più acuto perché la pianta sviluppa naturalmente la concentrazione di ingredienti attivi. Pensa a sostanze come terpeni e cannabinoidi (ad esempio THC e CBD).

2. Meglio per l’ambiente e la salute
Poiché non usi sostanze tossiche come pesticidi e sostanze chimiche quando coltivi erba, è meglio per l’ambiente. Non ci sono sostanze tossiche rilasciate in natura grazie alla coltivazione biologica.
Per lo stesso motivo, si ritiene che sia meglio per la tua salute. La cannabis biologica è più pulita da usare perché il tuo corpo non viene influenzato da pesticidi e sostanze chimiche.

3. Migliore raccolto
La marijuana coltivata biologicamente può fornire una resa migliore.
Perché l’agricoltura biologica dovrebbe garantire un raccolto migliore? Ciò ha a che fare con la creazione di un microambiente ottimale. Quando lo fai, la pianta può crescere in modo ottimale e creare gemme forti.
Oggi è disponibile il cosiddetto “super terreno”. Questo è un terreno accuratamente formulato che contiene esattamente ciò di cui la pianta ha bisogno, senza usare fertilizzanti.

 

CRESCITA ORGANICA CON MICROORGANISMI

Ok, coltivi la cannabis organicamente riducendo il più possibile l’intervento umano. Coltivi l’erba in un terreno naturale e non usi pesticidi e prodotti chimici.
Ma cos’altro è coinvolto? Come spiegato, la creazione di un microecosistema ottimale ha un’influenza importante. Dovresti stimolare il più possibile la crescita naturale della pianta.
I microrganismi svolgono un ruolo importante nella realizzazione di questo. Questi sono organismi viventi incredibilmente piccoli, come batteri, funghi e lieviti. Questi organismi supportano naturalmente la pianta di cannabis. Nutrono la pianta e rimuovono i rifiuti nocivi.
I microrganismi vivono in una relazione simbiotica con la pianta. Ciò significa che sia la pianta che i microrganismi beneficiano della loro “cooperazione”. E, come dice il nome, impediscono alle tue piante di cannabis di essere sole.
La pianta di cannabis, a sua volta, produce nutrienti per i microrganismi. Quindi si forniscono reciprocamente cibo in modo naturale!
È quindi essenziale garantire la presenza di questi microrganismi nel terreno, senza di essa non sarebbe possibile crescere organicamente in modo ottimale.

 

5 CONSIGLI PER CRESCERE ORGANICAMENTE

Vedi il valore dell’erbaccia biologica? E vuoi iniziare a coltivare cannabis biologica? Per aiutarti lungo la strada, abbiamo messo insieme una serie di suggerimenti utili per te. Leggili e inizia a crescere!

1. Inizia con un buon terreno

Un buon terreno è la parte più importante della coltivazione biologica. Pertanto, assicurati di avere un terreno adatto alla coltivazione biologica e che supporti in modo ottimale i microrganismi. Suoli organici adatti sono ad esempio miscele di compost, muschio di torba e getti di vermi.
Puoi acquistare un “super suolo” già pronto in negozi specializzati. Questo è un terreno organico accuratamente composto che contiene tutto per un micro-ecosistema ideale. Di solito, devi solo aggiungere tu stesso l’acqua. Facile se hai appena iniziato a crescere o non hai voglia di fare molti sforzi.
Se vuoi iniziare tu stesso, puoi costruire il tuo “super suolo”. Prova a cercare su Google le ricette del terreno super.

2. Usa nutrienti organici

Se hai un terreno ideale, l’acqua è praticamente sufficiente per far crescere le tue piante e mantenerle in vita. Ma non fa male aggiungere ulteriori nutrienti per stimolare la crescita. Dovresti usare sostanze nutritive organiche.

Composti organici

Molti coltivatori biologici usano il tè alla composta. Questo è un alimento liquido per le tue piante, composto da materiali organici. Puoi facilmente preparare te stesso il compost, basta cercare una ricetta su Internet.
Un altro modo per stimolare la crescita delle tue piante di cannabis è aggiungere funghi micorriza. Questi funghi aiutano le tue piante ad assorbire acqua e sostanze nutritive. Alcuni suoli contengono già questi funghi, ma puoi anche acquistarli separatamente.

3. Controllo dei parassiti naturali

Se vuoi crescere in modo organico, non usi pesticidi chimici. Fortunatamente, puoi anche combattere i parassiti in modo naturale. I microrganismi nel tuo terreno lo fanno già, ma puoi dare una mano acquistando uno spray naturale per foglie. O semplicemente produci il tuo spray.

Ingredienti:

  • Aglio pressato
  • Chiodo di garofano
  • Anice
  • Olio di lavanda
  • Peperoncino (succo)
  • Acqua

Un altro prodotto biologico che puoi usare è Spinosad. Questo farmaco contiene batteri fermentati e attacca il sistema nervoso degli insetti.

 

4. Usa le piante da compagnia

Metti le piante da compagnia accanto alle tue piante infestanti (come la menta, vedi foto). Posizionare le piante da compagnia offre una serie di importanti vantaggi. Ad esempio, alcune piante aiutano a combattere i parassiti. Altre piante forniscono un terreno migliore. E, come dice il nome, impediscono alle tue piante di cannabis di essere sole.
È importante posizionare le piante vicino alle tue piante di cannabis. Ma non troppo vicino, perché altrimenti, combatteranno con le tue piante di cannabis su terreno e sostanze nutritive.

 

5. Fornire luce ottimale

Se vuoi coltivare con cura l’erba biologica, dovresti usare una luce il più naturale possibile. Idealmente, cresci all’aperto alla luce del sole. Ma sfortunatamente, questo non è sempre possibile. Se decidi di coltivare indoor, utilizza l’illuminazione a LED a spettro completo.

Questa illuminazione ricorda l’illuminazione naturale e fornisce esattamente la luce di cui le tue piante hanno bisogno. Inoltre, questa illuminazione è più efficiente dal punto di vista energetico e poiché le luci a LED rimangono fredde, è necessaria una minore ventilazione.

ULTIMO, MA NON PER IMPORTANZA
Non dimenticare i semi di cannabis! Dai un’occhiata al nostro seminario con la sua meravigliosa collezione di semi di cannabis che possono essere utilizzati per la coltivazione biologica.

Buona coltivazione biologica di Cannabis legale!

Condividi

Si avvisano i gentili utenti che le spedizioni riprenderanno normalmente a partire
dal 30 Agosto 2019!